tourisme à Dubai
turismo in Dubai
tourism in Dubai
INFORMAZIONI

SEJOUR

EMIRATI ARABI UNITI

Emirato di DUBAI

Dubai un paese di abitudini:

Per lo più arabo con il suo popolamento, Dubai accoglie nonostante tutto (come tutti i paesi del golfo) un'immigrazione tanto importante in numero quanto variata nelle sue origini mano d'opera originaria del Pakistan, Bangladesh, Filippine e cornice soprattutto anglosassone.

La popolazione autoctona, commerciale nel cuore ha sempre saputo accomoder di presenze straniere e si manifesta una tolleranza rara per la regione. Così, interessata di preservare le sue tradizioni, autorizza nonostante tutta la libertà dei culti e compone con le pratiche alimentari e vestimentarie in particolare turisti per lo più occidentali. Qui, la parola d'ordine è "rispetto dell'altro". Ben inteso ciò aplique anche al turista di passaggio che dovrà tenere conto delle tradizioni del paese ospite (l'alcool si consuma negli hotel e non all'esterno e c'è nessuna tolleranza matrici allora soltanto si la deve prendere il volante). In periodo di ramadan ed anche se non se lo è musulmano, è fortemente sconsigliato di bere o mangiare in esterno hotel e ristoranti turistici (è un'offesa suscettibile di una pena detentiva).

Per quanto riguarda i diritti penali émiriennes rimangono tutto sommato molto rigorose, (la guardia a vista può durare di 48 ore a 15 giorni) così evitate ogni comportamento che potrebbe passare per molestia, non camminate nei posti pubblici in tute che la popolazione giudicherebbe sbagliate (anche sulle spiagge pubbliche e se volete esporsi in costume da bagno di bagni, fatte alla piscina del vostro hotel).

Conseguenza: In un paese che associa giustizia rigorosa e tenore di vita elevato, la criminalità è quasi scomparsa per il più grande vantaggio dei tutti.

Ma se siete lucidati e rispettosi (e lo essete), incontrerete a Dubai un mondo d'ospitalità e di cortesia che veglierà ad offrirvi vacanze indimenticabili.

 

copyright Dubai Tourisme 2008 / 2010